Ottobre

carrozza zucca Ottobre ti ho aspettato tanto e finalmente sei qui, e come ogni anno quando arrivi tu io rinasco e ho voglia di partire e di scoprire come sei in ogni angolo del mondo. Per fortuna qui in Sardegna sei bellissimo, mio caro mese preferito, perché – ahimè – non sempre la voglia di partire si può soddisfare, ma la tua mano è capace di trasformare e rendere magico anche il paesaggio che siamo abituati a vedere. E così mi hai già regalato l’aria pulita di un mattino fresco e soleggiato, una sera di pioggia e tuoni, una passeggiata lenta tra le campagne della zona alla ricerca di bacche e pigne tra il viola delle cortecce dei pini e l’arancio delle foglie. Dovevo assolutamente celebrarti Ottobre, ed ecco il mio dono per te.DSCN1344

DSCN1351 Se dovessi un giorno scrivere una storia, sarebbe una storia che parla d’autunno e che incomincia con una carrozza a forma di zucca che si addentra in un bosco. Una carrozza dai colori vivi, un pò consunta dal vento e dal tempo ma decorata con pietre preziose e perle, con due lanterne ai lati a illuminare la via, che le giornate son brevi ormai.

DSCN1352 Girando di curva in curva, seguendo il sentiero, la carrozza arriverebbe a un campo di succulente “zucche polpa bianca” e lì… un personaggio misterioso scenderebbe a raccogliere le tre zucche più belle e grosse. Chi sarà mai? Cosa ne farà? Nessuno lo sa. Quello che è certo è che questa zucca nasconde un segreto, basta sollevare il coperchio per scoprirlo!
DSCN1354Ebbene, prima che questo post diventi definitivamente lunatico come me vi do due informazioni sulla realizzazione e i materiali usati: l’ispirazione per i colori l’ho avuta dal challenge di Hobbyland al quale partecipo con questo lavoro e che prevedeva l’utilizzo di una combo di colori: arancione, viola, grigio, bianco e nero. La carrozza e le zucche bianche e grigie che contengono dei leccalecca sono dei modelli che ho tagliato con la Cameo e assemblato con 5 diversi tipi di colle e adesivi. Per dare l’effetto di usato e consunto ho tamponato tutto, specialmente le giunture, con inchiostro nero, bianco, arancione e viola. La parte più complicata sono le ruote: per renderle abbastanza solide da reggere il peso della struttura è stata necessaria una sovrapposizione di una ventina di strati però devo dire che il risultato mi ha davvero soddisfatta.

DSCN1359Spero che questo lavoro piaccia anche a voi, nei prossimi giorni se vi fa piacere potrete vedere la carrozza nella vetrina del negozio di mio papà, la Torrefazione del Caffè, in piazza Martini a Iglesias.

Con questo lavoro partecipo anche al challenge di Scrappiamo insieme Ispirazione del mese: Halloweennnnnnn!  e alla sfida mensile di Ottobre di Scrapbookingitalia

Grazie infinite per essere passati di qui e felice Ottobre a tutti
Valentina

Advertisements

C’era una volta un pezzo di carta

Zucca di carta

 

Halloween: c’è chi lo ama, chi lo odia, chi pensa che sia una tradizione americana, chi lo accosta alle usanze sarde, chi non sa come si scrive, chi rimane perplesso alla vista dei ragazzi mascherati, chi invece si prepara a una serata di divertimenti da paura e poi c’è chi, sul sofà, prende un pò di carta e fa una zucca piena di dolcetti. Se volete provare a farla scrivetemi e vi manderò un velocissimo tutorial a prova di scherzetto! Booooooooo!

 

Una cassettiera “porta primavera”

Un lunedì mattina piovoso dopo un fine settimana passato decisamente troppo presto, mille cose da fare in mattinata ed altrettante da sbrigare nel pomeriggio… mh… bisogna dare un verso alla giornata con qualcosa di bello prima di cominciare a trottare da una parte all’altra perciò eccomi qui a mostrarvi un lavoretto che ho fatto la settimana scorsa, parola d’ordine: riciclo!

Cassettiera

In uno scaffale della libreria conservavo da oltre un anno le scatoline del servizio da caffè regalatoci dai miei, un servizio bellissimo e super colorato: ogni tazzina rappresenta un mese dell’anno ed era imballata in una scatola di cartone rigido come quella singola sulla sinistra che si vede nella foto in basso. Non tutte le scatole erano in perfette condizioni quindi ho deciso di utilizzarne solo 9 per creare questa piccola cassettiera da scrivania. La decorazione frontale era già così carina che ho deciso di non modificarla. Per prima cosa ho forato con un succhiello tutti i cassetti e ho inserito dei rivetti perché fossero più rifiniti. Con del semplice nastrino di raso arancione ho creato le manigliette e con del nastro biadesivo forte ho assemblato le scatole formando tre file.

Cassettiera

Ho tagliato dal cartone pressato da 1,5 mm cinque rettangoli a misura che ho foderato con la carta voile arancione e utilizzato per creare una cornice di rifinitura attorno ai cassetti e sul retro in modo che la struttura duri nel tempo. Infine ho rifinito gli angoli con del nastro di stoffa in tinta.

Cassettiera

Un lavoro velocissimo e di semplice realizzazione in cui non ho dovuto fare altro che mettere assieme pochissimi elementi già di per sé belli, più facile di così!!! Ecco un dettaglio della cassettiera già piena di fiori di carta e di stoffa, ci voleva proprio questo tocco di primavera sulla scrivania!

Cassettiera

Per oggi è tutto ma tornerò presto: ho qualche lavoretto in progress e almeno un altro miliardo in testa… sarà per questo che frulla così?!?

Valentina