Il mare, l’amore e un nodo a cuore

album marinarettoCiao a tutti, che ne dite di un giro autunnale in barca? questa sera vi porto al mare e vi mostro l’album realizzato per il Battesimo del piccolo Mattia. Un album “old style” che si allontana un po’ dai classici lavori per neonati – fatti di tinte tenui e colori pastello – per virare verso le tinte forti del rosso e del blu navy. Questi colori e lo stile “marinaretto” usavano tanto quando io ero piccola, forse per questo ho sentito subito questo album mio.
album marinarettoIl tessuto scelto per la copertina mi è piaciuto subito tanto anche se grosso e dalla trama irregolare ha presentato non poche insidie nella lavorazione. Per questo motivo ho optato per una decorazione in rilievo (ma non troppo) e non per la finestrella frontale come per gli altri album. Dopo aver costruito l’album cucendo pagina dopo pagina, ho tagliato col plotter l’oblò nel cartoncino giallo e l’ho assemblato con attenzione.

album marinarettoSulla copertina ho applicato dei nastri dei colori desiderati e poi col cordoncino blu mi sono divertita a fare un nodo a forma di cuore seguendo un tutorial fotografico su Pinterest che potete trovare qui. Lo ammetto, non è stato semplicissimo, sarà che non sono particolarmente portata per i nodi quindi ho combattuto per una buona mezz’ora, ma alla fine il risultato mi è piaciuto e mi sono divertita, queste piccole sfide mi piacciono sempre!
album marinarettoCome potete vedere questa volta ho abbinato all’album una scatola rossa fatta di cartoncino ondulato che riportava sul coperchio la dedica speciale per il piccolo Mattia.
album marinarettoE il bigliettino di accompagnamento poteva forse mancare? Un completino in pieno stile marinaretto mi sembrava l’ideale, simpatico all’esterno e con uno spazio bello grande all’interno, adatto a conservare pensieri ed auguri.
album marinarettoTanti auguri Mattia, il tuo album è finito ed è pronto a conservare fotografie e ricordi di una giornata speciale. Sono queste promesse d’amore, affetto e vicinanza che – pagina dopo pagina – andranno ad intrecciarsi in un “nodo vero” e indissolubile che il tuo cuore conserverà per sempre.

Grazie per essere passati di qui, vi do appuntamento a prestissimo con un lavoro mooolto autunnale… forse già domani? Chissà! Stay tuned!

Advertisements

Il segreto della Sirena

card conchigliaBuongiorno amici cari della Sirena, vi ricordate l’album che ho fatto per il Battesimo di quella bella bimba di nome Marianna? Se volete potete andare a vederlo qui. Era un album romantico, dei colori del mare. Oggi, per stare in tema di mare, vi mostro la card che lo ha accompagnato: una conchiglia che cela al suo interno un segreto.
card sirenaL’abbinamento di colori rosso, bianco, azzurro e blu mi piace sempre moltissimo e mi riporta immediatamente a quelle atmosfere un po’ vintage che non ho mai conosciuto ma di cui ho sempre una certa inconscia nostalgia. Abbinarli a qualche elemento fresco e “sprint” come le brads con i cuoricini mi ha aiutata a dare l’effetto che volevo.
card sirenaEd ecco all’interno una piccola sorpresa: La Sirena sul Sofà che dice a Marianna “qualcuno mi ha chiesto di fare tutto questo a mano proprio per te”! La card è strutturata in modo da avere un effetto pop up. Mentre l’album è stato interamente realizzato a mano, cucito punto dopo punto, per questa ho usato sempre la mia fidatissima Cameo che permette di personalizzare qualsiasi cosa al meglio. Sono le prime volte che personalizzo i miei lavori con il logo nuovo… più lo guardo e più penso che è Lapitzi ci ha proprio azzeccato, lo stra-adoro!!!
card sirenaOops! Come vola il tempo quando sto con voi! Devo scappare: oggi inizia per noi una nuova avventura che al ritorno vi racconterò. Se volete venire con me potete farlo seguendomi su Instagram (lasirenasulsofa). Si parte ragazzi! Se ci penso – da sirena impaziente quale sono – non sto nella coda!!!
Logo Sirena

A vele spiegate

paper boatMare profumo di mare… eh si vivere in Sardegna ha i suoi bei lati positivi! Ma mi credete se vi dico che ancora del mare non ho sentito che il profumo da lontano? E’ incredibile quanto questi giorni siano pieni di eventi e quanto sembri impossibile, ora come ora, raggiungere la spiaggia anche solo per una mezz’ora. E mentre sognavo di correre al porto e salire su una bella barca a vela ho pensato che ancora non vi avevo mostrato il lavoretto fatto in occasione di un matrimonio dal tema marino. Ecco qui dunque le mie piccole barche a vela.
paper boatGli sposi desideravano decorare i tavoli del ricevimento con qualcosa che ricordasse il mare: ho proposto loro queste barchette simbolo del viaggio… a vele spiegate. Per realizzarle ho utilizzato del cartoncino 160 mg, uno stecco di legno per l’albero maestro e del filo bicolore bianco e blu: elementi semplicissimi per un risultato d’effetto.
paper boatCome sempre ciò che rende speciale un lavoro sono i dettagli: mi piace osservare i lavori a 360° e verificare che siano belli da ogni angolazione, che non ci siano sbavature, segni di colla e che ogni giuntura sia in qualche modo nascosta. Per decorarle ho utilizzato una piccola ancora, due remi incrociati e un salvagente. Ho avvolto l’albero maestro con del washi tape a quadretti bianco e rosso e successivamente col filo bianco e blu.
paper boatLe barchette di carta sono quanto di più semplice esista da realizzare. Da piccola non appena mi ritrovavo un pezzetto di carta tra le mani lo trasformavo senza neanche accorgermene: barchette rosa e celesti con la carta dei dolcetti sardi, a quadretti con i fogli dei problemi di aritmetica che non davano mai e persino argentate con l’involucro della “gomma del ponte”, rigorosamente alla menta! Cosa aspettate a provare?
A presto amici della sirena e buon vento!