Il mare, l’amore e un nodo a cuore

album marinarettoCiao a tutti, che ne dite di un giro autunnale in barca? questa sera vi porto al mare e vi mostro l’album realizzato per il Battesimo del piccolo Mattia. Un album “old style” che si allontana un po’ dai classici lavori per neonati – fatti di tinte tenui e colori pastello – per virare verso le tinte forti del rosso e del blu navy. Questi colori e lo stile “marinaretto” usavano tanto quando io ero piccola, forse per questo ho sentito subito questo album mio.
album marinarettoIl tessuto scelto per la copertina mi è piaciuto subito tanto anche se grosso e dalla trama irregolare ha presentato non poche insidie nella lavorazione. Per questo motivo ho optato per una decorazione in rilievo (ma non troppo) e non per la finestrella frontale come per gli altri album. Dopo aver costruito l’album cucendo pagina dopo pagina, ho tagliato col plotter l’oblò nel cartoncino giallo e l’ho assemblato con attenzione.

album marinarettoSulla copertina ho applicato dei nastri dei colori desiderati e poi col cordoncino blu mi sono divertita a fare un nodo a forma di cuore seguendo un tutorial fotografico su Pinterest che potete trovare qui. Lo ammetto, non è stato semplicissimo, sarà che non sono particolarmente portata per i nodi quindi ho combattuto per una buona mezz’ora, ma alla fine il risultato mi è piaciuto e mi sono divertita, queste piccole sfide mi piacciono sempre!
album marinarettoCome potete vedere questa volta ho abbinato all’album una scatola rossa fatta di cartoncino ondulato che riportava sul coperchio la dedica speciale per il piccolo Mattia.
album marinarettoE il bigliettino di accompagnamento poteva forse mancare? Un completino in pieno stile marinaretto mi sembrava l’ideale, simpatico all’esterno e con uno spazio bello grande all’interno, adatto a conservare pensieri ed auguri.
album marinarettoTanti auguri Mattia, il tuo album è finito ed è pronto a conservare fotografie e ricordi di una giornata speciale. Sono queste promesse d’amore, affetto e vicinanza che – pagina dopo pagina – andranno ad intrecciarsi in un “nodo vero” e indissolubile che il tuo cuore conserverà per sempre.

Grazie per essere passati di qui, vi do appuntamento a prestissimo con un lavoro mooolto autunnale… forse già domani? Chissà! Stay tuned!

Advertisements

Se c’è una cosa che amo

album
Ciao amici della Sirena, come sta andando questo inizio di Autunno? State già pensando al Natale o guardate con occhio ancora sognante le foto di questa Estate appena finita? A proposito di Estate… mettendo un po’ in ordine le foto dei lavori estivi mi sono accorta di non avervi mostrato le foto di tre album fatti prima di partire per le vacanze, destinati a conservare fotografie e biglietti di auguri.
albumIl primo che ho fatto è per il piccolino dei nostri cari vicini di casa, un bellissimo bimbo di nome Leonardo che è nato proprio quest’estate. Il secondo album è stato regalato a un altro bimbo di nome Leonardo per il suo Battesimo, mentre il terzo è partito per la provincia di Lucca come dono per il Battesimo di Tommaso.

albumOgnuno di questi album è formato da 80 pagine su cui ho stampato un logo e il nome. Ho poi rilegato ogni pagina e cucito con l’ago da materassaio in modo da creare delle asole in cui far passare i nastri di raso.

albumPer la copertina ho tagliato fronte, retro e costa nel cartone strutturale, ho tagliato la finestrella centrale sulla parte frontale e poi con attenzione ho applicato la stoffa, solo dopo averla ben stirata per eliminare possibili segni. Questa bella stoffa è disponibile nella merceria “C’era una Volta” di Monserrato insieme a tutti i nastri e a tante altre belle cosettine, se siete come me amanti di queste cose fateci un salto.

albumSulla copertina ho applicato cuoricini di legno color panna e nastri di raso di tonalità tenui che trovo più adatte ai bimbi molto piccoli, ma potete sbizzarrirvi a decorarli come più vi piace.
albumInfine ho realizzato delle scatole di cartoncino e cartone corrugato su misura per contenerli e proteggerli nel tempo. E ora non mi resta che immaginare le belle foto e i biglietti di auguri che andranno a riempire le pagine che una ad una ho cucito. Prendere dei fogli di cartoncino e trasformarli in un oggetto che ha un’anima e che conterrà momenti e ricordi preziosi è sempre un’emozione: ogni volta che creo un album, alla fine lo guardo e penso che…  Si, se c’è una cosa che amo è questa e non farei altro per tutta la vita!

A presto e grazie per essere passati di qui 🙂

Il segreto della Sirena

card conchigliaBuongiorno amici cari della Sirena, vi ricordate l’album che ho fatto per il Battesimo di quella bella bimba di nome Marianna? Se volete potete andare a vederlo qui. Era un album romantico, dei colori del mare. Oggi, per stare in tema di mare, vi mostro la card che lo ha accompagnato: una conchiglia che cela al suo interno un segreto.
card sirenaL’abbinamento di colori rosso, bianco, azzurro e blu mi piace sempre moltissimo e mi riporta immediatamente a quelle atmosfere un po’ vintage che non ho mai conosciuto ma di cui ho sempre una certa inconscia nostalgia. Abbinarli a qualche elemento fresco e “sprint” come le brads con i cuoricini mi ha aiutata a dare l’effetto che volevo.
card sirenaEd ecco all’interno una piccola sorpresa: La Sirena sul Sofà che dice a Marianna “qualcuno mi ha chiesto di fare tutto questo a mano proprio per te”! La card è strutturata in modo da avere un effetto pop up. Mentre l’album è stato interamente realizzato a mano, cucito punto dopo punto, per questa ho usato sempre la mia fidatissima Cameo che permette di personalizzare qualsiasi cosa al meglio. Sono le prime volte che personalizzo i miei lavori con il logo nuovo… più lo guardo e più penso che è Lapitzi ci ha proprio azzeccato, lo stra-adoro!!!
card sirenaOops! Come vola il tempo quando sto con voi! Devo scappare: oggi inizia per noi una nuova avventura che al ritorno vi racconterò. Se volete venire con me potete farlo seguendomi su Instagram (lasirenasulsofa). Si parte ragazzi! Se ci penso – da sirena impaziente quale sono – non sto nella coda!!!
Logo Sirena

Atto d’amore

valigia

Siiii viaggiare!! Ditemi voi se esiste qualcosa di più bello nella vita! Per me assolutamente no ed è per questo che oggi sono felicissima di mostrarvi questo lavoro che parla di viaggi e che ho preparato per degli amici speciali che ogni giorno – con grande professionalità e dedizione – accompagnano “in capo al mondo” i loro clienti con una particolare attenzione per gli sposi in viaggio di nozze. Che ci si sposi dopo lunghi e talvolta estenuanti mesi di preparativi, o che si decida di compiere il grande passo in quattro e quattr’otto, la luna di miele è uno di quegli aspetti che a mio avviso non si può tralasciare: sono passati quasi cinque anni ma ho vivissima in me la sensazione di profonda felicità provata nell’istante in cui ci siamo seduti sull’aereo che ci ha portato in Argentina… indimenticabile! E’ davvero il viaggio più bello che da il via al “viaggio vero” che si vivrà assieme ogni giorno, per la vita. Per questo motivo è fondamentale affidarsi a dei professionisti del settore che sappiano consigliare e condurre gli sposi verso la meta ideale liberi da pensieri. Per rappresentare il loro lavoro ho costruito un piccolo planisfero di carta sul quale ho applicato un aeroplanino e il loro logo con lo slogan. E poi eccole, le mie adorate valige di cartoncino, ideali sia come porta confetti (nelle piccoline ce ne stanno comodamente 5) che come decorazione o  come cavalieri per i tavoli per un matrimonio che abbia come tema proprio il viaggio.

DSCN0145E visto che il viaggio di nozze non dura purtroppo in eterno bisogna pur pensare anche al “dopo” no? E non è detto che non si possano fare ancora viaggi altrettanto belli e speciali. L’anno scorso per esempio – con la loro eccellente organizzazione – abbiamo realizzato il sogno di un viaggio che accarezzavamo da tempo nel lontano West degli Stati Uniti percorrendo in 14 giorni più di 7mila km attraverso 7 Stati: Colorado, Wyoming, Montana, South Dakota, Idaho, Utah e Nevada. Di quel viaggio restano ricordi bellissimi, fotografie a non finire e un breve resoconto che ho scritto al ritorno e che ho inserito nel libro firme che vedete, nel quale potranno raccogliere anche le parole di ringraziamento e di lode di tutti i loro sposi felici. Ma oggi siamo andati li anche per un altro motivo: nuove avventure si avvicinano e non sto nella pelle al pensiero di provare ancora quella sensazione, quando le ore passano come se non ci fosse mai un domani e il domani arriva con mille nuove scoperte da fare…

Tornando con i piedi per terra – anche se oggi non mi viene semplice – pensavo… Non so voi, ma quando la partenza si avvicina, io divento una compilatrice folle di liste: inizio a scrivere e ricontrollo mille volte cosa portare, cosa non dimenticare… abbigliamento, scarponi da trekking, tecnologia, documenti, farmacia… liste su liste inclusa la lista delle liste!!! E poi inizio a leggere, a studiare, a pregustare, a macinare mille miglia di pensieri e a torturare mio marito con tutto quello che potremo fare, vedere, assaggiare, comprare, provare… uh quasi dimenticavo la lista delle canzoni! Che viaggio sarebbe senza la giusta colonna sonora? La prima non può che essere dedicata a lei, la mia valigia, che come dice Piero è “casa a tracolla, il massimo del minimo indispensabile, vivere in viaggio è un atto d’amore, nei mille mondi tra dentro e fuori, lasciate spazio ai sognatori!”

InstagramCapture_39c59324-794c-4420-b888-d8bd9b2b9bb9

Un pulmino di ricordi

album battesimo

Alzi la mano chi si ricorda dell’allestimento che ho fatto nel Luglio scorso per il Battesimo di Samuele! Se per caso qualcuno volesse rivederlo può trovarlo nell’articolo intitolato “Tutti a bordo”. Oggi vi mostro l’ultimo lavoro realizzato per questo splendido piccolino, … Continue reading

Tutti a bordo per… il Battesimo di Samuele!

paper vestfaliaVi stavate per caso chiedendo, amici della sirena, che fine avessi fatto? Eccomi di ritorno da un viaggio strabiliante a mostrarvi le foto dell’ultimo lavoretto fatto prima di partire! Vi ricordate quel bel pulmino carico carico carico di felicità di cui vi ho parlato qualche mesetto fa? Se qualcuno lo avesse perso, ecco il link. Il piccolino in questione cresce, forte e bello come il sole, ogni giorno scopre nuove cose e ha già vissuto la sua prima importantissima esperienza nel mondo: il 20 luglio scorso nella bella chiesetta campestre in cui si sono sposati la sua mamma e il suo papà abbiamo assistito tutti alla cerimonia per il suo Battesimo e… pensavate forse che potessi starmene li a guardare senza mettere le mani in carta? Giammai!!! Ecco quindi le bomboniere e le decorazioni che definirei  freak-chic per la festa di Battesimo di Samuele, il piccolino di casa!

bomboniera vestfaliaOgni pulmino porta confetti è composto da oltre 50 pezzettini di cartoncino e carta da lucido di vari colori. Per ricreare il dettaglio dei fari anteriori e posteriori ho utilizzato delle pietroline adesive colorate. All’interno abbiamo posizionato i confetti col tulle color panna, legato fuori con un nastrino in tono il bigliettino di ringraziamento col suo logo.

decorazioniAssieme alle bomboniere ho realizzato per Samuele anche un pulmino più grande usato come centro tavola, una marea di fiori azzurri e celesti e delle maxi lettere colorate che componevano il suo bel nome, una decorazione carina anche per la sua cameretta! Inoltre con la pellicola termoadesiva ho realizzato il bavaglino della festa e un body con la scritta “Venite al mio Battesimo”? che poi è stato fatto indossare al festeggiato che ha gentilmente concesso la sua immagine per confezionare degli inviti speciali.tag e coccardeInfine, per chiudere con i dettagli, ecco la tag sotto la bomboniera che certifica l’unicità di questa piccola e delicata scultura di carta e, sulla sinistra, una delle coccarde chiudi pacco che sono state utilizzate per le bomboniere dei padrini, degli zii e dei nonni.

Un regalo davvero speciale l’ho ricevuto anche io da Samuele: una splendida sirena di porcellana fredda realizzata da Veronica, bravissima artigiana de “Il mondo fatato”. Ora è qui accanto che mi guarda attraverso le sue lunghissime ciglia dalla mensola!

pulmino carta

Caro pupetto Samu, tu sei ancora piccolo ma secondo me l’hai già capito: è stato bellissimo creare tutte le decorazioni per la tua festa, più le guardo e più penso che rappresentino quel mondo colorato, sereno e divertente che ogni bimbo dovrebbe avere intorno! Un bel giorno sarai abbastanza grande da prendere un pulmino vero e scappare ma per il momento tra la tua mamma che lancia idee colorate e io che con grande entusiasmo le accolgo e rilancio (ci siamo proprio trovate!), tra le tue zie e le tue nonne che vanno matte per te e uno stuolo adorante di ammiratori che al tuo passaggio sorride perché sei troppo bello… ora caro Samu rassegnati, non hai scampo, hai di fronte un parcheggio multipiano pieno di pulmini carichi di coccole per te!

Ditelo con stile parte seconda: in punta d’ali

partecipazioni farfalle

Tempo di primavera, tempo di matrimoni, di fiori e farfalle! Quanto mi piacciono queste piccole meraviglie della natura, simbolo di leggerezza e di cambiamento! C’è chi dice che rappresentino perfettamente il punto di incontro tra il tempo e l’eternità, tra umano e divino. E in effetti che cosa c’è di più simile a questo dell’unirsi in matrimonio? Ecco dunque che quando l’altro giorno una sposina mi ha chiesto di preparare delle bozze di partecipazioni sui toni del lilla ho iniziato felicemente a “sfarfallare”… ed ecco qua il risultato.

partecipazioni farfalle

I modelli sono tutti diversi e adattabili per dimensione e colore in infinite possibilità anche a seconda dell’occasione: ognuno di questi potrebbe essere benissimo utilizzato per augurare buon compleanno a un’amica, per dare il benvenuto a una bimba appena nata o come ricordino per un Battesimo o una Prima Comunione.

partecipazione lillaPer realizzare questi intagli ho utilizzato il mio insostituibile plotterino, del cartoncino da 160 mg lilla e avorio, qualche pietrina brillante e un nastrino abbinato. Qualche volta, se i colori che si utilizzano lo consentono, mi piace anche osare un pochino e creare degli accostamenti un pò forti: in questo caso il lilla e l’avorio erano abbastanza tenui da permettere una sovrapposizione di più elementi senza creare eccessi.

DSC_0710Pensando di utilizzarle come decorazioni per un matrimonio, riprendendo lo stesso tema e gli stessi template si possono creare anche i segnaposto, i menù e i cavalieri per la tavola magari abbinati a un tableau con tante farfalle svolazzanti molto romantico e primaverile. DSC_0702

Vi piacciono le farfalle ma non amate l’idea di un matrimonio romantico? Nessun problema, sarà sufficiente cambiare palette di colori e l’effetto sarà completamente nuovo. Care future sposine spero che questo post vi abbia ispirato, scrivetemi se volete qualcosa di personalizzato e particolare, non vedo l’ora di realizzare i vostri desideri.

Buon mercoledì di sole

Valentina

Un matrimonio “tutto cuori”

DSC_4718Il 29 settembre del 2012 è stato un giorno incredibilmente pieno: due matrimoni e un battesimo in un solo giorno, tante bellissime emozioni ma anche tante decorazioni da preparare! I miei cugini Gabriele e Tiziana hanno scelto i cuori come motivo decorativo per il loro matrimonio: ogni dettaglio, anche il più piccolo è stato caratterizzato dunque dal romanticismo di cuori bordeaux di tutte le misure. Per la partecipazione abbiamo pensato di coinvolgere i loro due bellissimi bambini, Edoardo ed Emilia, che sono stati protagonisti di questa giornata di festa: chi meglio di loro poteva annunciare il matrimonio di mamma e papà? In un bel pomeriggio di inizio estate ci siamo divertiti a scattare l’immagine che vedete nella partecipazione. Tutti, amici e parenti, l’hanno accolta con grande entusiasmo visti i due modelli d’eccezione! In alto a sinistra si vede il menù e a destra uno dei cavalieri posizionati sui tavoli. Il tableau di Gabriele e Tiziana è stato uno dei più fantasiosi che abbia mai realizzato e per questo mi dispiace particolarmente non potervelo mostrare: nel cortile dell’agriturismo in cui gli sposi hanno organizzato il pranzo di nozze c’era un bellissimo albero di ulivo con i rami sufficientemente bassi da consentire di appendere dei nastri bordeaux, uno per ogni tavolo, al quale sono stati attaccati tanti cartoncini quanti i commensali; sul retro di ogni cartoncino era indicato il nome di una spiaggia corrispondente al tavolo assegnato, era di grande effetto scenico. Ognuno ha potuto staccare dal nastro il proprio cartoncino e conservarlo come ricordo della giornata, unico neo: non abbiamo avuto il tempo di fotografarlo prima che gli invitati si divertissero a smontarlo! Appena possibile posterò anche le immagini delle bomboniere fatte dalle esperte mani delle mie zie… ve l’avevo detto che la mia è una famiglia di creativi!

Grazie per la visita e a presto

Valentina