Un quaderno per Rina

Quaderno alterato

Nella top ten delle cose di cui non potrei mai fare a meno nella vita, al primo posto della sezione “oggetti meravigliosi”, ci sono i quaderni. Perché un amore così grande? Semplice: sono fatti di carta di ogni tipo, profumano di buono, il loro aspetto può essere personalizzato e servono per registrare pensieri, appuntamenti, racconti di viaggio, annotare il nome di quel ristorantino in cui si è mangiato tanto bene e del bed and breakfast più favoloso del mondo sulle Orcadi. Ogni occasione è giusta dunque per comprare un quaderno nuovo, scegliendolo accuratamente tra mille, o ancora meglio per crearne uno seguendo l’ispirazione del momento.

Materiale quaderno

Per questo quaderno alterato ho utilizzato due carte da scrapbooking coordinate sui toni del turchese e bianco, un quaderno della linea Decorabilia di Stamperia, della passamaneria di pizzo, dei fiori di carta e dei piccoli charms. Ho rivestito la parte esterna con la carta turchese tagliando la carta con precisione e lasciando 1 cm di carta su ogni lato per poterla ripiegare sul lato interno: se si utilizza una carta più leggera come la carta di riso o la carta voile è sufficiente lasciare 0,5 cm ma con una carta pesante come quella da scrap è meglio abbondare per non rischiare che i bordi si rialzino. Per fissare la carta sulla copertina andrà benissimo la normale colla vinilica leggermente diluita o una colla stick a presa forte. Con dei rettangoli di carta bianca a contrasto ho creato gli angoli che ho fissato su ogni lato. Per l’interno ho utilizzato la stessa carta bianca e ho rifinito ogni bordo con la passamaneria. Ho inserito nella costina in alto, prima di ripiegare la carta all’interno, un nastrino dello stesso giallo del fiore perché funga da segnalibro.

interno quaderno

Una volta rivestito il quaderno sia esternamente che internamente ho decorato la copertina con i fiori di carta e un gioiello di filigrana color oro brunito fermati saldamente con una delle mie nuove brads con le sfumature verdi. Con il plotter ho tagliato il nome della futura proprietaria del quaderno e l’ho incollato sulla copertina con la colla stick facendo molta attenzione considerando la delicatezza di questo abbellimento.

dettaglio quaderno

In un primo momento avevo immaginato questo quaderno un pò diverso da come in realtà è venuto: avevo preparato più materiali, più fiori, il washi tape e altri charms. Tuttavia l’effetto ottenuto dopo aver decorato la copertina semplicemente con la scritta e il fiore mi ha soddisfatta al punto di non voler rischiare di appesantirlo aggiungendo altri dettagli. Decorare i quaderni mi piace sempre moltissimo ma la vera bellezza del creare un oggetto del genere sta nella reazione di chi lo riceve. La destinataria di questo quaderno ama scrivere e apprezza sempre moltissimo i miei lavoretti: credo abbia davvero gradito questo che ha accompagnato il suo regalo di compleanno, realizzato da me ma pensato e voluto da suo figlio, mio marito.

Advertisements

2 thoughts on “Un quaderno per Rina

  1. Anche io adoro i quaderni e il tuo è molto fine ed elegante. Mi fa piacere scoprire una nuova creativa in rete… complimenti per i tuoi lavori, fai dei fiori strepitosi!!!!
    a presto
    Giò

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s